Marocco, a piedi nel deserto (2016)

Posted on Posted in Senza categoria

Filmato (12′:12”)
di Daniele Cini e Maurizio Felli
Regia: Daniele Cini
Direttore della fotografia: Maurizio Felli
Montaggio: Maria Cristina Marra
Produttore esecutivo: Claudia Pampinella
Grazie a: Viaggi Solidali di Torino (Maria Teresa Vecchiattini ed Emanule Maspoli)

Trasmesso il 18 dicembre 2016 su Kilimangiaro Rai 3

SINOSSI

Marrakech, la “Rosa del Deserto”, una delle più affascinanti tra le città del Marocco. Un viaggio che per metà è a piedi, ma che in cambio ci regala esperienze più autentiche e circuiti meno esplorati: si attraversa l’Atlante, le cui vette arrivano ai 4000 metri.
Dalla Kasbah di Telouet alla Valle dell’Ounila con la città fortificata Ait Benhaddu per poi spingerci verso il profondo Sud ai confini con l’Algeria, alla ricerca delle dune. Raggiungiamo il deserto dell’Erg Chigaga uno dei meno battuti dalle rotte turistiche.
Da qui dopo molte ore ci accoglie la catena dell’Anti-Atlante e l’oasi di Amtoudi, dove si trovano alcuni dei più affascinanti agadir.
Dopo qualche ora di orizzonti sabbiosi e di cammino ecco l’Oceano nella spiaggia di Tan Tan. E finalmente, il nostro viaggio arriva alla sua punta più estrema, là dove tra le dune di sabbia si aprono d’improvviso le foci di fiumi arrivati all’oceano attraverso il deserto.
Questi fiumi, si aprono con improvvise lagune, che le grandi migrazioni di uccelli dal Nord adesso popolano in vista dell’inverno. La Laguna di Nayla è un enorme stagno dove ci si avventura in barche di legno. Un’ultima escursione ci attende, nuove dune di sabbia da scavalcare e guardarle perdersi all’infinito.
Ma questa volta, dall’altra parte, c’è il mare.

GALLERIA