‘MILANO HA UN CUORE ANTICO’ IN ONDA IL 7 DICEMBRE 2017 SU GEO RAI 3

Pubblicato il
‘MILANO HA UN CUORE ANTICO’ IN ONDA PER SANT’AMBROGIO
IL 7 DICEMBRE SU GEO RAI 3 ALLE 18.15

Giovedì 7 dicembre 2017, in occasione della Festa di Sant’Ambrogio, andrà in onda su Geo Rai 3 un documentario interamente dedicato a Milano: ‘Milano ha un cuore antico’ (25’) di Claudia Pampinella e Daniele Cini per Talpa Produzioni. Il documentario racconta un viaggio dentro la Milano storica che odora ancora di tradizioni, che non si rassegna alla travolgente modernità e che resiste, prendendosi cura del proprio passato.

Da Piazza Cadorna al Castello Sforzesco, che come una vedetta, apre la strada al Duomo e alle sue 3.200 statue della facciata gotica e della vetta; dalla storica Galleria Vittorio Emanuele al Teatro alla Scala con la sua magnificenza, il documentario ci conduce in uno dei tanti cortili interni di un bel palazzo storico del centro dove esiste un mondo, le cui radici affondano del 1813: l’Accademia Teatro alla Scala, dove grazie a ben 28 corsi tra danza, musica, palcoscenico e management vengono coperti tutti i profili professionali legati al teatro musicale, come: cantanti lirici, guidati da LUCIANA D’INTINO, professori d’orchestra, artisti del coro, maestri collaboratori, ballerini, truccatori e parrucchieri, solo per citarne alcuni.

Dall’Accademia Teatro alla Scala a Brera, sede dell’Accademia delle Belle Arti, di caffè, e bistrot, il passo è breve: tra i bar imperdibili, il Bar Jamaica che ha fatto la storia culturale e artistica di Milano, dagli anni ’50 in poi. Ce lo racconta MICAELA MAININI.
In Via Moscova poco distante dal Bar Jamaica, l’atelier di modisteria di LAURA MARELLI, esistente dal 1902, prima con una sede più grande in via Monte Napoleone, testimonia il racconto di un’epoca.

Oggi, una città così proiettata verso il futuro, continua ad utilizzare un mezzo di trasporto antico: un numero crescente di milanesi infatti si muove in bicicletta e spesso, come a un rifornimento di benzina, si ferma a gonfiare le gomme su Corso Garibaldi presso ‘un’istituzione’ che ha fatto la storia della bicicletta a Milano, come MATIA BONATO testimonia.

E poi ancora Casa Campanini: un esempio di liberty puro a Milano alle spalle di Corso Venezia, dove ha il suo meraviglioso atelier IGOR MORODER, liutaio per passione e per professione. Ma il mondo degli strumenti ad arco non rappresenta l’unica variante dell’infinito universo della musica che in questa città sembra avere una sede privilegiata. Nel quartiere dell’Ortica, infatti, un quartiere periferico vicino Lambrate esiste ancora un tempio del liscio, del Boogie e dello Swing: la Balera dell’Ortica. Un luogo dove il tempo sembra essersi fermato agli anni ’50 e che MARINA DI FURIA con tutta la sua famiglia ha riportato in auge.

Non lontano dagli storici Navigli il laboratorio di GIUSY DE CARLO è proprio uno spaccato dell’infanzia di tutti. Una stanza dei giochi colorata e calda dove lei si dedica al restauro di bambole antiche. Questo incanto di giocattoli e di passato sembra continuare quando il Tram 10 ci lascia in corrispondenza degli storici Navigli: Naviglio Grande e Naviglio Pavese. Il loro ampio respiro, il riverbero del sole sull’ acqua, i gabbiani in volo ancora una volta ci ricordano che Milano con la sua attenzione al recupero della memoria e con la cura del passato ha un’anima antica e calda che la modernità non potrà mai cancellare.

Ultimate le riprese di tre nuovi documentari

Pubblicato il Lascia un commento

Sono state ultimate oggi le riprese della nuova triade di documentari di Talpa: Roero, I colori dell’Autunno; Milano, una Città da svelare; Torino: il Gusto di una Città.

Saranno presto visibili su Geo Rai 3. Dal Roero, esempio ardito di bellezze naturalistiche ci spingiamo dentro il tessuto urbano di due delle più importanti città italiane, Milano e Torino che mostrano un volto sorprendente e inedito.

24 ottobre 2016 | ore 18 in onda su Rai 3 Geo “Amiata: il Vulcano addormentato”

Pubblicato il Lascia un commento

24 ottobre 2016 | ore 18 in onda su Rai 3 Geo
Amiata: il Vulcano addormentato
il documentario
(25’) di Daniele Cini e Claudia Pampinella
dedicato al Monte Amiata
Direttore della fotografia: Maurizio Felli
Produttore esecutivo: Claudia Pampinella

A metà strada tra la Toscana e il Lazio, c’è una montagna alta 1748 metri, da cui si può vedere mezza Italia. È un vulcano spento abitato sin dai tempi degli Etruschi: e pur essendo in un luogo strategico, è come fosse addormentato. È il Monte Amiata. L’Amiata è avvolto da una coltre verde di alberi perenni, il bosco dell’Amiata, che è anche la più grande faggeta d’Europa. Qui tra taglialegna, ex-minatori e panificatrici ci addentriamo nel territorio di un vulcano che è pur fin troppo vivo. Dalla sua vetta spesso avvolta dalle nuvole infatti si possono ammirare i pennacchi dei soffioni boraciferi e degli impianti che sfruttano l’energia termica del suo sottosuolo vulcanico. Scopriamo una terra di artigiani autentici dove le tradizioni e i saperi del passato vengono tramandati di padre in figlio e dove la memoria del passato viene custodita con cura e dedizione.

Siracusa: L’Isola nell’Isola su Rai 3 Geo

Pubblicato il Lascia un commento

Oggi 26 aprile, su Geo RAI 3 alle 18.15, va in onda Siracusa: L’Isola nell’Isola, il documentario di Daniele Cini e Claudia Pampinella prodotto da Talpa Produzioni di Roma e dedicato a Siracusa.

Un viaggio dentro la meravigliosa città di Archimede dove i Greci si  sentono ancora nelle pietre. Dalle Latomie dove i Siracusani rinchiudevano i loro nemici e li costringevano ad estrarre quella pietra calcarea con la quale hanno edificato la loro città, all’imponente Teatro Greco, costruito nel V secolo prima di Cristo nella neapolis siracusana: uno dei più importanti palcoscenici internazionali della tragedia classica.  
Ma la città di Siracusa è in sé stessa uno scenario a cielo aperto: il cuore di questa città teatro è l’isola di Ortigia, un gioiello di architettura barocca incastonato nell’antica città di Archimede. La riscoperta di una delle città più belle d’Italia e dei suoi protagonisti, artigiani autentici e appassionati in uno scenario senza tempo.

Il documentario è stato realizzato anche grazie al supporto logistico e organizzativo della Film Commission di Siracusa.

LE TERRE DI MONTALBANO (2016)
 su RAI 3 Geo

Pubblicato il Lascia un commento

Oggi, 11 aprile 2016, su RAI 3 GEO dalle 17.30 alle 18.30 va in onda la nostra nuova produzione: LE TERRE DI MONTALBANO (2016)

Documentario di Daniele Cini e Claudia Pampinella
Regia: Daniele Cini
Direttore della fotografia: Maurizio Felli
Montaggio: Maria Cristina Marra
Produttore esecutivo: Claudia Pampinella
Durata: 24’:41’’

La Sicilia sud-orientale con il suo prezioso triangolo barocco: Ragusa, Scicli e Modica, patrimonio dell’Unesco. Il racconto di un territorio, dal cioccolato alla pietra, dall’architettura al paesaggio, attraverso gli abitanti, artefici della rinascita virtuosa di queste terre.